Come gestire le proprie finanze

Le bollette, le spese per il mantenimento della casa, dei figli, la macchina, sono tutte uscite che, non si possono evitare, ma si possono modificare. Quando gli stipendi sono bassi, arrivare a fine mese diventa una lotta, sempre nella speranza che non capiti qualche imprevisto. Per poter gestire meglio le proprie finanze, è possibile seguire alcuni consigli che, attenzione, non vi faranno diventare ricchi, ma vi aiuteranno a tenere sotto controllo le spese.

Come avere sempre presente lo stato delle finanze

Immaginate il vostro stato finanziario come un bilancio. Potete utilizzare una pagina di excel che vi permette di inserire numeri negativi (uscite) e numeri positivi (entrate) mantenendo sempre  il risultato aggiornato. Per i più tecnologici è possibile anche predisporre un grafico che permetterà, a colpo d’occhio, d’individuare i mesi in cui ci sono più spese, isolando immediatamente  le voci che portano ad un aumento delle uscite. Ovviamente, quando inserite le entrate ricordatevi di segnare il reddito netto, che è quello realmente spendibile, non il lordo. Questo lavoro vi porterà via poco tempo, ma vi aiuterà moltissimo a valutare lo stato delle vostre finanze.

Mantenere il budget in positivo

Lo scopo di questo lavoro è quello di arrivare a mantenere il budget in pari o, ancor meglio, in positivo. Se resta in positivo vuol dire riuscire a mettere qualche soldino da parte creando una riserva per i periodi neri. Ovviamente non sempre è facile arrivare ad avere dei risparmi, ma riuscire ad evitare il negativo, è già un risultato molto importante. Purtroppo può capitare qualche spesa improvvisa molto grossa e a quel punto, se non si hanno risparmi, diventa un problema farvi fronte. Una cosa che stanno facendo molti italiani, per far fronte alla crisi, è quella di vendere vecchi monili in metallo prezioso a COMPRO ORO a Roma, una soluzione che può aiutare a fare cassa in caso d’emergenza.

Una volta inserite le entrate, aggiungete le spese fisse (affitto, rate mutuo, assicurazione, ecc.) e a quel punto avrete la cifra  residua per le spese extra. Se le spese sono troppo alte, potrete incominciare  a fare alcune valutazioni riducendo o limando, dove possibile, le uscite. Si può cambiare assicurazione, cercare di ridurre il riscaldamento (con 1 grado in meno si ha un notevole risparmio a fine anno), utilizzare un po’ meno la macchina, ecc. Grazie al grafico vedrete subito i benefici portati da questi cambiamenti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *