Champions: Insigne fa cantare Napoli al 90esimo

Arriva la prima vittoria in questa Champions League per la squadra di Ancelotti grazie alla rete di Lorenzo “il Magnifico” Insigne proprio allo scadere del match. Con 4 punti gli azzurri ora sono primi nel girone del gruppo C seguiti dal Liverpool e dal Paris Saint Germain a 3 punti e al quarto posto dalla Stella Rossa di Belgrado ad un punto. Guarda questo sito per le quote di tutti i match di Champions League.

Il Match Napoli Liverpool

La scelta di Ancelotti per la fascia destra del reparto difensivo ricade ancora su Maksimovic mente alla sinistra gioca Fabian Ruiz, così da permettere a Callejon e Mario Rui più spazio per le avanzate in fase offensiva. Il Liverpool si conferma la squadra spregiudicata schierando le frecce dell’attacco veloci e pronte al sacrifico, mentre a centrocampo viene confermato il dinamismo dei suoi migliori uomini di reparto. La partita, dal clima pesante del vietato sbagliare, ne condiziona l’avvio, una fase del match che dal timore non offre tantissime occasioni ne spunti di grande calcio giocato. La prima ripartenza del Napoli, nata da un errore di gestione del Liverpool, può essere definita come prima vera occasione del match che porta al tiro Insigne, mancino però di poco al lato. Il Napoli preferisce giocare dalla parte sinistra del campo con Fabian Ruiz che contemporaneamente tiene basso Salah e gioca tra le linee avversarie. Il gioco del Liverpool è verticale e prevedibile anche grazie ai pochi spazi concessi dal Napoli e dallo statuario Koulibaly che ha saputo sempre guardarsi le spalle. Sempre poche occasioni a cui a quella di Insigne si aggiunge il tentativo di Milik che al 33esimo, spalle alla porta, prova una girata che Alisson respinge. Risultato parziale nei primi 45 minuti: 0 a 0.

La ripresa di Napoli Liverpool

Senza cambi riprende il match mantenendo in buona parte della gara gli stessi ritmi del primo tempo. Il Napoli però prova ad alzare il ritmo del gioco e la pressione già dalle battute inizialii, e ancora Milik al quitno minuti ci prova con un tiro fche Alisson prende a terra con impegno. La spinta del Napoli continua e il Liverpool sembra aprirsi anche perché il grande lavoro delle punte dei reds questa sera non avviene e i reparti difensivi soffrono senza l’aiuto di Salah e compagni. Ancelotti si affida ai cambi inserendo Verdi e Mertens, quest’ultimo va vicinissimo al goal dopo assist di Mario Rui ma centra la traversa. Passano pochi minuti, il goal è solo rinviato, perché allo scoccare del 90esimo il San Paolo si libera in un grido di pura gioia dopo il goal di Lorenzo Insigne. Non c’è più tempo, il Napoli batte il Liverpool 1 a 0 e si unisce alla grande festa italiana di Roma, Inter e Juventus che vincono tutte nel secondo turno della fase a gironi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *