AfrociDubbi. Sarà vero? Nella zona baretti di Chiaia un gruppo di fighetti si prostituisce…

AfrociDubbi. Sarà vero? Nella zona baretti di Chiaia un gruppo di fighetti si prostituisce…

Se non fossimo sicuri che GayLord ami troppo le provocazioni, potremmo spacciare questo post per un vero e proprio reportage giornalistico. Ma non vogliamo rubare il posto ai vari giornalisti d’assalto e neanche crederci più di tanto a quello che state per leggere anche voi. Perchè della Napoli della prostituzione maschile se ne sono occupati diversi e autorevoli quotidiani cittadini documentando con tanto di foto quel mercato del sesso omosex a pagamento che è diventato il Corso Meridionale (vedi foto da Corrieredelmezzogiorno.it). Ma scoprire che lo stesso giro d’affari, nella zona di Chiaia in versione casereccia visto che in quella adiacente alla stazione a vendersi sono soprattutto gli extracounitari, è presente nel quartiere della movida della Napoli bene, fa un certo effetto. Clamoroso.

GayLord scrive: Elio me l’aveva detto già tre volte: vai ai baretti che con 50 euro ti porti a casa uno di quei ragazzetti chiattilli- figli di papà a cui la paghetta non basta mai.
Ma io non ci credevo. I baretti sono per antonomasia il posto dove a Napoli ti puoi deprimere di più. Ci arrivi gasato. Docciato. In tiro. Pronto a lasciarti andare ad avventurose ed eccitanti ore notturne. Ma dieci minuti dopo che ci sei, ti accorgi che tutto quello che di più trasgressivo ti resta da fare è sperare di tornare  a casa. Al più presto. Via, scappando, da quella unica faccia informe che è l’insieme di tutte quelle facce che si scrutano a vicenda e noiosamente.

Invece venerdì ho voluto seguire le indicazioni di Elio. Gli ho chiesto di inviarmele via e- mail e di essere il più preciso possibile perchè  di andar per marchette in un luogo che non è sfacciatamente gay e nemmeno ritrovo di prostituti (almeno non sulle guide) comporta i suoi fastidiosi rischi. Tipo chiedere quanto vuoi  a uno che è lì a sbevazzare prima della disco oppure, ancora peggio, in compagnia della sua fidanzata.

Ed Elio mi ha accontentato inviandomi una mappa del tesoro esauriente e dettagliata: Arriva all’angolo di Via Bisignano vedi che c’è un take- away cheap che spaccia hot- dog di plastica e Kebab di dubbia provenienza. A dieci metri dal secondo ingresso di questo pub vedrai un gruppetto di ragazzi che hanno tra i 20 ed i 25 anni. Di solito sono in sei- sette e si appoggiano su un paio di motorini. Avvicinati e chiedi di xxx. Se in quel momento lui c’è ti domanderà di chi sei amico quindi tu devi solo rispondere che ti manda Elio. XXX è sveglio e per niente timido. Ti metterà subito a tuo agio e ti chiederà di scegliere quello che ti piace di più. Non pagare mai più di 50 euro se te lo porti a casa, 30 se vuoi fare un giro in auto. Evita di utilizzare il bagno del disco- bar a due passi (si chiama xxx) perchè ormai il proprietario ha sgamato e il livello di controllo eccessivo. Ti consiglio di provare xxx che riconosci subito perchè ha sempre una cintura Hermes e scarpe Fendi (è il figlio di un commerciante di biancheria della zona di Piazza Mercato) perchè se è dell’umore giusto ti fa una sega mentre lo spompini. Divertiti.
E’ stato un venerdì che non dimenticherò facilmente. XXX salutandomi mi ha detto: torna quando vuoi e portaci anche altri amici interessati! In settimana arriveranno anche 2 calciatori della xxxxxxxxxx e sempre 50 a giretto, e non dimenticare che siamo ragazzi perbene da noi vengono anche i napoletani vip tipo xxxxxx e xxxxxx.

P.s. Se ci passate, dite che vi mando io (mi sono presentato proprio come GayLord!).

Comments

comments

Tags Posted under Afroci Dubbi by